Istituto Comprensivo Tommaso Grossi > Attività scolastiche > A spasso nello spazio con l’astronauta Umberto Guidoni
Ultima modifica: 23 gennaio 2019

A spasso nello spazio con l’astronauta Umberto Guidoni

Oggi, alcuni alunni di classe terza della scuola secondaria hanno partecipato all’incontro, al Centro Asteria di Milano, con l’astronauta e astrofisico Umberto Guidoni, il primo europeo a visitare la Stazione Spaziale Internazionale. Insieme ad altre scuole presenti, gli alunni hanno potuto ascoltare la straordinaria storia vissuta all’interno dello Shuttle e al centro di ricerca internazionale nello spazio. Con un linguaggio semplice e con l’aiuto di un bellissimo filmato, il nostro astronauta ha spiegato la sua esperienza dei suoi due viaggi nello spazio, su come avviene, ad esempio, lo scorrere del tempo: il giro della sua navicella durava 90 minuti, ma sulla Terra nel frattempo avvenivano 16 albe e 16 tramonti! Gli orari nella stazione spaziale erano basati sull’orario di Greenwich per trovare un compromesso tra gli orari di Houston e quelli di Mosca, le capitali dei due Paesi da sempre rivali nei viaggi spaziali. Ci ha raccontato dei viaggi del passato dell’uomo nello spazio, da Yuri Gagarin alla conquista della Luna. Oggi si sta lavorando per costruire un altro tipo di mezzo spaziale per poter arrivare su Marte e ha augurato ai ragazzi di poter, in un prossimo futuro, essere testimoni di quest’altra conquista umana. Le domande dei ragazzi hanno sondato tutti gli aspetti più incredibili di questo meraviglioso viaggio. “Le emozioni sono tantissime, a partire dalla fase del lancio. Ma la più bella di tutte è quando arrivi in orbita, ti affacci dall’oblò e vedi la Terra sotto di te: è un’immagine spettacolare piena di colori che cambia continuamente perché vai in orbita per 90 minuti e in questo tempo vedi zone nuove del pianeta”.