Istituto Comprensivo Tommaso Grossi > Codice disciplinare e di comportamento dei dipendenti pubblici
Ultima modifica: 11 ottobre 2016

Codice disciplinare e di comportamento dei dipendenti pubblici

Sanzioni Disciplinari e Responsabilità dei dipendenti pubblici

In attuazione dell’art. 7 della legge n. 15 del 4.3.09,  il Capo V del Titolo IV del Decreto legislativo 27.10.2009, n. 150 ha apportato significative modifiche in materia di sanzioni disciplinari e responsabilità dei dipendenti. Le nuove disposizioni, sostituendo l’art. 55 del D.Lgs. 30 marzo 2001, n.165 ed inserendo dopo di esso gli artt. dal 55 bis al 55 novies, costituiscono norme imperative ai sensi e per gli effetti degli artt. 1339 e 1419, comma 2, del c.c., e, pertanto, integrano e modificano le fattispecie disciplinari previste dal CCNL, comportando l’inapplicabilità di quelle incompatibili con quanto disposto dalle modifiche introdotte al D. Lgs. 165/2001.

In ottemperanza a quanto disposto dal nuovo art. 55, co. 2 , si pubblica il codice disciplinare, costituito dall’insieme di norme recanti l’indicazione delle infrazioni e delle relative sanzioni. Contestualmente viene pubblicato il codice di comportamento dei dipendenti delle Pubbliche Amministrazioni  (art. 54 comma 2 D.Lgs 165/2001), entrato in vigore Il 19 Giugno 2013 e  contenuto nel D.P.R. n. 62/2013 “Regolamento recante codice di comportamento dei dipendenti pubblici, a norma dell’articolo 54 del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165” che abroga e prende il posto del precedente, di cui al decreto del Ministro della Funzione Pubblica 28 novembre 2000.

La pubblicazione del Codice disciplinare  e del Codice di Comportamento sul sito Istituzionale dell’Amministrazione equivale a tutti gli effetti alla affissione all’ingresso della sede del lavoro.

 

Codice disciplinare

Codice di comportamento

 

Il Decreto legislativo 20 giugno 2016 n. 116 (cd. riforma Madia) recante “Modifiche all’articolo 55-quater del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, ai sensi dell’articolo 17, comma 1, lettera s), della legge 7 agosto 2015, n. 124, in materia di licenziamento disciplinare” – pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 149 del 28 giugno 2016  e vigente al 13/07/2016 – interviene sulla disciplina prevista per la fattispecie di illecito disciplinare denominata falsa attestazione della presenza in servizio:

dlgs_116_2016_licenziamento_disciplinare