Istituto Comprensivo Tommaso Grossi > Attività scolastiche > Giornata della memoria: la scuola Sante Zennaro non dimentica
Ultima modifica: 29 gennaio 2019

Giornata della memoria: la scuola Sante Zennaro non dimentica

Anche quest’anno, docenti  e alunni della Scuola Primaria “Sante Zennaro” si sono ritrovati insieme per un momento di riflessione sulla Giornata della Memoria. Nei giorni precedenti, tutte le classi, ciascuna con un approccio diverso in base all’età, hanno letto testimonianze, visto filmati, imparato e scritto poesie che poi hanno recitato davanti ai compagni. Ognuno di loro ha preparato anche una rosa rossa e tante manine con cui è stata poi realizzata, su un cartellone, una grande rosa formata dalle loro mani, da quelli mani che vogliono simboleggiare amore e fratellanza, perché è solo rispettando i diritti di ogni essere umano che si può cancellare, ma non dimenticare, l’orrore dell’olocausto e costruire un mondo di pace. I bambini hanno compreso di essere loro la memoria, la generazione che parlerà a quelle future per fare in modo che quell’odio ingiustificato non alberghi mai più nel cuore degli uomini. Sono loro la storia.

Il Giorno della Memoria si celebra, ogni anno, il 27 gennaio perché in quel giorno del 1945 le truppe dell’Armata Rossa sovietica liberarono il campo di concentramento nazista di Auschwitz. Nei campi di concentramento e di sterminio nazisti morirono milioni di ebrei. Anche la scuola secondaria ha voluto celebrare la giornata con delle attività proposte in classe e con un messaggio di Liliana Segre, senatrice a vita e sopravvissuta all’orrore di Auschwitz, scritto su un cartellone all’ingresso del plesso. E’ un messaggio di monito a chi ancora vorrebbe ergere dei muri per dividere, a chi non comprende ancora il concetto di accoglienza e di solidarietà, che dovrebbero essere alla base della civiltà umana di oggi.