Istituto Comprensivo Tommaso Grossi > Attività scolastiche > Trofei di Milano: quando lo sport diventa protagonista a scuola
Ultima modifica: 23 febbraio 2018

Trofei di Milano: quando lo sport diventa protagonista a scuola

Giorno 19 febbraio, dalle ore 10.00, nell’auditorium della scuola secondaria, sono stati proiettati alcuni filmati, per le alunne e gli alunni delle classi terze, sulle gare sportive dei Trofei di Milano, per pubblicizzare e far capire ai ragazzi come, partecipando a queste manifestazioni possono diventare loro i protagonisti di un evento sportivo svolto tra le scuole della provincia di Milano. Impegno e partecipazione sono gli ingredienti necessari per diventare i protagonisti in ogni occasione.

Ha preso il via, quindi, l’iniziativa finalizzata alla diffusione della cultura sportiva, del fair-play e dei valori olimpici tra i giovani, “L’educazione allo sport attraverso le immagini – Proiezioni nelle Scuole” organizzata dalla FICTS (Federation Internationale Cinema Television Sportifs) nell’ambito dei “Trofei di Milano 2018 – Educazione, Cultura e Sport per i Giovani”, giunti alla 55a edizione. Un progetto lungo un anno per promuovere i valori olimpici con iscrizioni gratuite caratterizzato da un grande impegno educativo e da un significativo fattore di crescita umana.

Il programma degli incontri (di 1½ ora ciascuno) prevede la presentazione di video sull’importanza dello sport come investimento sociale e come strumento di educazione, di formazione e di inclusione dei suoi protagonisti, intervallato da un dibattito con studenti ed insegnanti, che mettono in luce l’aspetto formativo ed educativo dello sport.

Le immagini dei successi Olimpici e Paralimpici di Rio 2016 (“The best of Rio”), la staffetta tra militari americani, afghani, palestinesi ed israeliani che denota spirito di pace tra i popoli (“Peace through Sport”), i primi passi del Cinema e delle Olimpiadi moderne (“1896: Nascono il cinema e i Giochi Olimpici”), la vita di una ragazza fantastica, che ama lo sport e uscire con le amiche, Beatrice Vio Campionessa Paralimpica, Mondiale ed Europea nella scherma (“Il lungo viaggio verso Rio”), lo sport come mezzo per combattere il bullismo nella scuola in mezzo all’indifferenza generale (“Lo sport ti difende” dell’Osservatorio Nazionale Bullismo e Doping), la disabilità vista attraverso il pallone, la fede calcistica, i luoghi comuni e l’ironia che riesce a far riflettere sul tema (“Due piedi sinistri”): queste sono alcune delle tematiche dei film proiettati spunto di riflessioni e dibattiti (al termine delle proiezioni) su bullismo, doping, immigrazione, etc.

L’iniziativa “L’educazione allo sport attraverso le immagini” – organizzata dalla FICTS Italia a.s.d. (che mette a disposizione i video) con il Patrocinio dell’Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia, di Regione Lombardia, Città Metropolitana di Milano, Comune di Milano, FIDAL, CONI e con il sostegno della Centrale del Latte di Milano – è parte del programma formativo-culturale dei Trofei di Milano 2018 – Educazione, Cultura e Sport per i Giovani” finalizzato all’incremento delle capacità intellettive dei giovani ricoprendo, quale fattore di crescita umana, un ruolo nella formazione del carattere e nell’educazione dell’individuo: sostenibilità ambientale, sviluppo della creatività e acquisizione di esperienze sociali e relazionali.

Le attività si articolano in due fasi: sportiva, caratterizzata dalle attività di atletica leggera (staffette e maximarcia non competitiva) per tutti compresa la famiglia; formativa-Educativa, caratterizzata da attività quali disegno, slogan, articolo di giornale, ecc e da una serie di incontri all’interno delle Scuole. L’Arena Brera di Milano ospiterà le Finali il 9-10-11 maggio 2018.